Scrivere per il web significa soddisfare la query di ricerca di chi ci legge in modo fluido e piacevole, giusto? Immediatezza e completezza non fanno però sempre rima con scorrevolezza (del testo). Come rendere il tuo testo online più leggibile? Usando in modo corretto la punteggiatura, per esempio! Come e perchè? Vediamolo insieme!

Punteggiatura online: perché è importante?

Per essere autorevoli e professionali online, non è solo necessario comunicare contenuti di valore, rilevanti, nuovi e utili e soddisfare l’intento di ricerca dell’utente, senza annoiarlo: è infatti fondamentale prestare attenzione anche a elementi come refusi, errori grammaticali, punteggiatura online e struttura morfo-sintattica del tuo testo. Anche il minimo errore può essere letale per la tua reputazione e quella del tuo testo! Abbassare la soglia d’attenzione del tuo lettore, facendolo cliccare altrove, è facilissimo! Come usare dunque la punteggiatura in modo corretto?

Come usare la punteggiatura in modo corretto?

come-usare-la-punteggiatura

Impariamo a conoscere i segni di punteggiatura e come usare la punteggiatura online in modo corretto, con queste semplici ma efficaci regole. Pronti?

  • Il punto (.) si usa per concludere una frase, soprattutto se dichiarativa.
  • Per porre delle domande dirette si usa il punto interrogativo (?) che si posiziona a fine frase. Quale differenza c’è tra frasi interrogative dirette ed indirette? Le domande indirette sono usate principalmente in caso di perplessità di dubbio: in questi casi, la domanda non è perentoria ma più ponderata. Un esempio di domanda indiretta è: “mi chiedo a cosa possa servire la punteggiatura online”; la domanda diretta è: “ti è servito sapere di più sulla punteggiatura?”
  • Il punto esclamativo (!) si usa quando è necessario dare più enfasi ad un concetto, ad esclamarlo, più che altro. Il punto esclamativo esprime anche un carattere di urgenza e sorpresa. I punti esclamativi sono usati molto nella scrittura sui social. Voi quando li usate?
  • Il punto e virgola (;) esprime una pausa più breve del punto e può essere usato per tra un paragrafo e l’altro di un elenco puntato.
  • le virgolette (” “) si usano per riportare un concetto, soprattutto se detto da altri, come le citazioni per esempio, e per indicare titoli.
  • i due punti (:) si mettono dopo una parola o frase per spiegare il concetto successivo, o per anticipare un elenco.

Punteggiatura online. La virgola

La virgola (,) si presta a diversi usi:

  • per esprimere un elenco o una lista di azioni o di parole, ricordandosi di mettere la congiunzione e prima dell’ultimo elemento della frase. Esempio: “compra il pane, il prosciutto,il formaggio e la marmellata”;
  • per comunicare un inciso: un pensiero a sè stante all’interno di una frase;
  • per dividere un’espressione o un avverbio che interrompe la frase; esempio: “il testo, ovviamente, era interessantissimo” o dopo elementi introduttivi. “Ad esempio, in questa frase puoi usare la virgola dopo esempio”;
  • la virgola non si usa normalmente prima delle congiunzioni ( e, ma etc), a meno che non debba unire due incisi indipendenti tra loro: ” Non gli piacevano quei ragazzi, ma amava i loro abiti”

I segni di punteggiatura, come abbiamo visto, sono usati per fini e in momenti diversi della frase: ciò che importa, oltre al loro ruolo all’interno di un periodo, è il fatto che debbano essere posti subito dopo una parola, senza lasciare spazi.

Avete visto quanto è importante questa punteggiatura online? Cosa ne pensate?