E se la strada vincente per aumentare follower, interazioni e farsi trovare immediatamente su Instagram dai tuoi clienti fosse considerare, e mettere in pratica, le logiche della SEO? Certo che sì! Scopri come usare la SEO per il tuo profilo Instagram.

Cosa è la SEO?

La prima cosa da chiarire è cosa intendiamo per SEO. Per SEO, o Search Engine Optimization, intendiamo la disciplina di web marketing che, generalmente parlando, si occupa di rendere immediatamente,  o facilmente trovabile e visibile un sito web o un blog nei primi risultati organici (non a pagamento) dei motori di ricerca come Google, Bing etc, attraverso l’uso di parole chiave.

Queste parole chiave rappresentano gli intenti di ricerca delle persone sul web, su determinati argomenti, servizi, prodotti, informazioni etc.

I SEO Copywriter come me, per esempio, si occupano di scrivere i testi per il web, ottimizzati per i motori di ricerca, seo friendly. Ti piacerebbe approfondire come scrivere contenuti SEO friendly? Leggi quest’altro articolo!

SEO per Instagram: come funziona?

Ora che hai un pochino più chiaro cos’è la SEO, ti mostro come utilizzare efficaci tecniche di Search Engine Optimization su Instagram, per aumentare le opportunità che il tuo profilo sia visto e generi nuove interazioni.

La prima cosa da fare è mettere in pratica l’assunto che ti ripetono da quando hai iniziato ad occuparti dei tuoi social: mettersi nei panni degli utenti e farti, dunque, alcune domande sul profilo (business) Instagram che stai curando e cioè:

  • se fossi una persona che atterra per la prima volta su questo profilo, troverei chiara la descrizione/ bio dell’account?
  • Sono immediatamente comprensibili i servizi che offro, i prodotti che vendo e la mia unique selling proposition ( perchè le persone dovrebbero rivolgersi a me e non a qualcun altro)?

Rispondi onestamente e, se reputi che ci sia ancora qualcosa su cui lavorare, intervieni riscrivendo le informazioni da una parte, come se fossi un utente medio, che cerca determinate informazioni su Instagram, dall’altro come se volessi distinguerti dalla concorrenza ed essere il punto di riferimento per chi cerca quel prodotto/ servizio. Su quali parole chiave potresti lavorare? Pensaci.

Il secondo punto su cui lavorare è la considerazione di Instagram con un “piccolo” motore di ricerca, su cui ricercare informazioni su prodotti, servizi etc attraverso l’uso di parole chiave.

Qualche consiglio per ottimizzare il tuo profilo Instagram secondo le logiche SEO.

Se ti sei messo nei panni del tuo pubblico e hai riletto con attenzione il tuo profilo Instagram, avrai senza dubbio evidenziato quali sono i suoi punti forza e le criticità. Come ottimizzarlo, dunque, in ottica SEO? Quali azioni puoi fare per farti trovare immediatamente dai tuoi clienti? Ecco i miei consigli:

  • Quando crei il tuo profilo Instagram Business, compila tutte le sezioni che ti vengono messe a disposizione: la tua categoria commerciale, il link del sito, il logo, i recapiti. Tutto deve parlare di te e deve mettere il potenziale cliente, o follower, nella condizione di avere una visione d’insieme di te a ” colpo d’occhio” e di poterti identificare e contattare. Genera un nome utente e un nome profilo facilmente identificabili e riconoscibili.
  • Usa la bio ( descrizione profilo) come il biglietto da visibita, unico e irripetibile, per farti conoscere e mostrare chi sei, cosa offri ma soprattutto perchè le persone dovrebbero venire da te, sceglierti rispetto alla concorrenza ( Unique Selling Proposition).
  • Usa gli hashtag come vere e proprie parole chiave, dalla più pertinente e specifica all’immagine, al tuo settore etc a quella con il senso più ampio. Quando scegli l’hashtag, ragionala così: ” quali parole chiave sceglierei per raccontarmi e raccontare questa immagine, per farmi trovare?”
  • Testo ALT: nelle impostazioni avanzate della creazione post, troverai una funzionalità di Instagram, il testo ALT, appunto, studiata per spiegare agli ipovedenti l’immagine del post. Il testo ALT è un potente strumento di ranking interno ed esterno. Nomina quindi sempre le tue foto.
  • Storie con sondaggi sui prodotti: creano senso d’urgenza e “nominano” più volte il tuo prodotto/servizio che prende quota e si fa conoscere
  • Organizza contest e give away: favoriscono interazione, senso di indentificazione con il tuo brand e i tuoi servizi/prodotti e fidelizza i follower, soprattutto se c’è anche un premio. 🙂
  • Crea video ( IG TV, storie con video): i contenuti video sono apprezzati sia da Google che dall’algoritmo di Instagram (e di Facebook) e quindi aumentano le opportunità di farti trovare e conoscere.
  • Anche le caption devono essere scritte secondo le logiche SEO e di SEO Copywriting.
  • Monitora l’andamento SEO dei tuoi contenuti e ottimizzali sempre

Ti auguro che le tecniche SEO possano essere d’aiuto per il tuo profilo Instagram e per aumentare i follower, così come per vendere nel medio e lungo tempo prodotti e servizi. Se hai bisogno di maggiori chiarimenti, puoi commentare il blog post o scrivermi.

 

Lamanuinweb seo copywriting, social media marketing

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *