La tua azienda ha deciso di usare content marketing e storytelling come leve strategiche per fare business? Ecco 4 consigli per ottimizzarli.  

1) Content marketing e storytelling: cosa sono 
L’autoreferenzialità e la pura promozione dei tuoi prodotti e del tuo brand ormai sono tecniche morte,soprattutto se ti muovi nel web. Punta sullo storytelling: una tecnica di narrazione, nonchè l’arte di raccontare la tua azienda puntando sui contenuti, facendo quindi, content marketing.   
2) Quali sono  i tuoi obiettivi?  Lo storytelling mira generalmente a posizionare un brand, un prodotto, soprattutto online, in modo diverso nella mente dei consumatori.
Gli obiettivi sono coinvolgere, creare identificazione con l’azienda e brand awareness, convertire gli utenti in lead...non convincere.
Se fai storytelling devi puntare sui valori di un’impresa, sulla sua storia, sulle persone che vi lavorano, su aneddoti etc.. e scegliere i contenuti più adeguati, capire come usarli a livello strategico e definire su quali canali vuoi divulgarli.
3) Conosci la tua community? Hai già identificato il tuo pubblico, o meglio la tua community? Quali sono gli argomenti a cui è più interessata? Con quale tone of voice riesci a coinvolgerli meglio e ad avere dei risultati (micro o macro conversioni)?   
La community è come il primo amore: non si scorda mai! Ricordati che i tuoi contatti vanno coltivati con altri contenuti e quindi, una volta generato il lead mantieni “calda” la relazione con il tuo cliente: rispondi ai commenti, gestisci eventuali reclami, interagisci, insomma. Valuta attentamente questi dettagli per impostare una strategia di content marketing e storytelling efficace.
4) L’importanza del piano editoriale: i contenuti devono essere organizzati secondo una logica… nulla deve essere lasciato al caso. Delinea sempre un piano e un calendario editoriale per fare content marketing! In linea di massima, ti consiglio di alternare argomenti verticali del tuo settore, a quelli che riguardano la tua azienda in prima persona ( aneddoti, dipendenti, iniziative) e che devono sempre essere oggetto di interesse soprattutto per chi ci legge. Se sei a corto di idee, fatti aiutare da strumenti online come Google Trends.
Spero che questi 5 punti ti siano d’aiuto per fare content marketing e storytelling. Tienili sempre a mente e ricordati che più i tuoi contenuti saranno autentici, veri e risponderanno a delle reali esigenze dei tuoi clienti, maggiori saranno le possibilità di creare un vero e proprio processo di inbound marketing: saranno le persone che, dopo essere state attratte dai contenuti, verranno a cercarti come fonte autorevole di settore!


 

La Manu In Web Uncategorized